Vai al contenuto
Home » News » “Quarto Potere”. Il film di Orson Welles e la riflessione sui media

“Quarto Potere”. Il film di Orson Welles e la riflessione sui media

Film-Quarto-Potere-Il-Potere-dei-Media-Orson-Welles-

Quant’è oggi il potere dei media? Chi sono gli uomini (o le donne) che detengono quel potere? Com’è il potere dei media in un tempo, come il nostro, di guerre vicine a noi, pandemie e conflitti sociali?

Sono domande che ci poniamo spesso, quando sentiamo di essere influenzati dalle narrazioni di giornali, radio, tv e web.

Sono domande che si associano al tremendo sospetto di essere condizionati da un potere mediatico superiore.

Sono domande che ci riportano a un ente supremo che ci racconta le storie che vuole lui, che ci fa provare certi sentimenti anziché altri. E che ci dice cosa pensare e come pensare.

L’urgente riflessione sul ruolo, il potere e l’influenza dei media nella nostra società – e nella vita quotidiana – trova riscontro in un vecchio film che ha fatto la storia del cinema: Quarto Potere (Citizen Kane), il capolavoro di Orson Welles, che è uno dei pilastri dell’arte cinematografica.

Quarto Potere è un film drammatico, in bianco e nero, uscito negli Stati Uniti nel 1941, diretto, interpretato, co-prodotto e co-sceneggiato da Orson Welles.

 

Quel Orson Welles che nell’ottobre del 1938, con il dramma radiofonico Guerra dei Mondi, aveva fatto credere a milioni di americani che i marziani erano sbarcati sulla terra.