Vai al contenuto

Comunicazione e Giornalismo

La comunicazione, il giornalismo e la scrittura per i media sono l’espressione dell’attività che svolgiamo con ProsMedia.

Sono attività – quelle del giornalismo, della scrittura e della comunicazione – che hanno le radici nella ricerca scientifica sui media e nella media education.

La comunicazione è efficace ed etica, oppure non è comunicazione. La sua declinazione digitale e la declinazione multimediale sono alcune delle declinazioni possibili.

Quanto al giornalismo, in ProsMedia lo decliniamo in tre direzioni principali:

  • il giornalismo interculturale,
  • il giornalismo d’impresa (brand journalism),
  • il giornalismo investigativo

Tutti e tre i giornalismi puntano alla verità sostanziale dei fatti, alla comunicazione etica e a comprendere e raccontare il nostro tempo.

Ci occupiamo di giornalismo d’impresa da qualche decennio, grazie all’esperienza di Elena Guerra, giornalista e social media specialist, e di Maurizio Corte, giornalista professionista e scrittore per i media.

Il giornalismo interculturale è stato introdotto in Italia dal giornalista Maurizio Corte, nel 2003, per raccontare la diversità culturale: dall’immigrazione alle più differenti forme di diversità.

Il giornalismo investigativo e d’inchiesta, di cui si occupa Maurizio Corte, ha dato vita al progetto “Il Biondino della Spider Rossa®. Crimine, giustizia e media”. Il progetto è organizzato grazie alla collaborazione di Nicoletta Apolito e Giuliana Corsino.

Quali sono i valori che accomunano il giornalismo e la comunicazione di ProsMedia? Sono gli stessi che stanno alla base di tutta l’attività che svolgiamo ogni giorno:

  • Fiducia nel metodo scientifico di studiare e di fare ricerca
  • Libertà di accesso all’informazione e di fare informazione
  • Rispetto della dignità delle persone e della diversità
  • Comunicazione come promozione umana, mediazione e gestione dei conflitti
  • Giustizia sociale come quadro di riferimento
  • Fiducia nella parola, nell’ascolto e nel dialogo

Giornalismo Interculturale

Sosteniamo un’informazione responsabile che prenda le distanze da comportamenti non corretti e superficiali e dalla diffusione di informazioni alterate o generalizzate, quando non imprecise.

Vogliamo leggere e analizzare l’informazione che riguarda la “diversità”, con particolare riferimento al tema “media e immigrazione“, la rappresentazione dei femminicidi e della violenza di genere nel racconto mediatico. 

Facciamo analisi e ricerca, inoltre, sulla rappresentazione del crimine e della giustizia. E sul rapporto tra pornografia e media.

L’attività di ProsMedia si colloca sul solco del lavoro che le nostre ricercatrici e i nostri ricercatori svolgono nell’ambito del Centro Studi Interculturali – Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi di Verona

Abbiamo collaborato con l’Osservatorio nazionale Carta di Roma, formato dai migliori centri italiani di ricerca sui media.

Alcune nostre ricerche scientifiche:

  • Crimine, giustizia e media. Il caso giudiziario del “biondino della spider rossa”
  • Camgirls. La pornografia e i media
  • Uomini che odiano le donne: come l’agenzia Ansa rappresenta i casi di femminicidio secondo la nazionalità dei protagonisti.
  • Adozione di minori e stampa. Come i media trattano il tema dell’adozione di bambine e bambini
  • Cattive notizie. Cronaca e criminalità: i delitti dei media. Ricerca nazionale su immigrazione ed asilo nei media italiani. Analisi dell’agenzia di stampa Ansa.
  • Caso Lampedusa. Il trattamento informativo dell’agenzia Ansa.
  • Rappresentazioni mediatiche delle dipendenze nella stampa quotidiana calabrese.
  • Media e immigrazione. Come i media rappresentano il crimine e la giustizia

 

Giornalismo Investigativo

Il giornalismo è investigativo oppure non è giornalismo. È ricerca, selezione e racconto della verità sostanziale dei fatti. 

Il giornalismo investigativo prescinde dalle narrazioni giudiziarie ufficiali. Prendendo come modello la ricerca scientifica, l’investigazione giornalistica si avvale delle scienze, della logica, della tecniche di narrazione per cercare una propria risposta agli interrogativi che interessano la pubblica opinione.

In questo senso, il giornalismo investigativo è un presidio di democrazia e la garanzia che la ricerca e la scoperta della verità sostanziale dei fatti è possibile.

Il giornalismo investigativo si misura con fonti, raccolta delle informazioni, analisi criminologico-mediatica dei Cold Case. E poi con la verità storica, quella giudiziaria, quella scientifica e la verità mediatica.

Il modo di trattare una notizia in questo ambito è complesso e avvincente: si intrecciano abilità e sensibilità differenti, che trovano nella ricerca rigorosa la loro massima espressione.

Dallo studio del caso giudiziario legato al (presunto) rapimento e (presunto) omicidio di Milena Sutter, a Genova, nel 1971, ne è nato un libro – Il Biondino della Spider Rossa. Crimine, giustizia e media a firma di Maurizio Corte e Laura Baccaro, il quale approfondisce molti aspetti legati alla vicenda che ha coinvolto come colpevole Lorenzo Bozano.